1. Gli ammessi ai sensi degli articoli precedenti dovranno corrispondere, all’atto dell’iscrizione, un contributo, nell’ammontare determinato dal bando di cui all’art. 3.
  2. Il contributo di iscrizione è finalizzato esclusivamente alla copertura delle spese per l’organizzazione dei corsi, ivi compreso il reclutamento dei docenti.
  3. Il bando di cui all’art. 3 prevede la corresponsione di borse di studio a titolo di concorso nella copertura delle spese di partecipazione al corso. Il conferimento delle borse di studio è disposto prioritariamente nei confronti degli ammessi tenendo conto del reddito.
  4. I fondi per le borse di studio possono essere messi a disposizione anche da soggetti terzi, con modalità tali da assicurare il rispetto del prestigio e del decoro della professione forense e da escludere ingerenze nella organizzazione e gestione dei corsi.

👉 Archivio NL

✔️ Privacy policy