Titolo V – Rapporti con terzi e controparti (artt. 63 – 68)

1. L’avvocato deve adempiere alle obbligazioni assunte nei confronti dei terzi.

2. L’inadempimento ad obbligazioni estranee all’esercizio della professione assume carattere di illecito disciplinare quando, per modalità o gravità, sia tale da compromettere la dignità1 della professione e l’affidamento dei terzi.

3. La violazione dei doveri di cui ai precedenti commi comporta l’applicazione della sanzione disciplinare della sospensione dall’esercizio dell’attività professionale da due a sei mesi.

Riepilogo delle sanzioni:

Sanzione attenuataSanzione edittaleSanzione aggravata
Fino alla censuraSospensione da 2 a 6 mesiFino alla sospensione non superiore a 3 anni

Normativa correlata:

Normativa previgente:

  1. Dignità dell’avvocato ↩︎

👉 Archivio NL

✔️ Privacy policy