L’avvocato ha l’obbligo di iscriversi alla Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza Forense (CNPAF), come previsto dall’art. 21 della legge n. 247/2012 e dall’art. 22 L. n. 576/1980. Non è possibile optare per l’INPS, a meno che l’iscrizione alla gestione separata INPS non assuma la forma di previdenza su base volontaria. Tuttavia, spetta al Consiglio dell’Ordine degli Avvocati accertare la natura volontaria di qualsiasi altra forma di previdenza. (Parere del Consiglio Nazionale Forense del 11 dicembre 2013, n. 121).


👉 Archivio NL

✔️ Privacy policy