No, l’avvocato non può e non deve produrre la “corrispondenza riservata” nel caso di ordine di esibizione ex art. 210 cpc. Come precisato dalla sentenza del Consiglio Nazionale Forense n. 181 del 19 dicembre 2019, il divieto di produrre la corrispondenza riservata scambiata con il collega (art. 48 del Codice Deontologico Forense) non può essere aggirato chiedendo un ordine di esibizione ex art. 210 cpc.


👉 Archivio NL

✔️ Privacy policy