No, durante il periodo di sospensione disciplinare, all’avvocato è inibito l’esercizio dell’attività professionale, compresi gli atti di assistenza legale stragiudiziale. Pertanto, l’avvocato sospeso disciplinarmente non può inviare una lettera di diffida e messa in mora, in quanto tale attività rientra tra gli atti riservati alla categoria forense. L’avvocato sospeso deve astenersi dal compiere qualsiasi atto che possa essere qualificato come riservato alla categoria forense, oltre agli atti strettamente giudiziali.


👉 Archivio NL

✔️ Privacy policy