Le norme deontologiche sono essenziali per la realizzazione di diversi fini, tra cui:

  1. La tutela dell’indipendenza e dell’autonomia dell’avvocato, che deve agire con libertà e imparzialità nei confronti del proprio assistito.
  2. La tutela dei diritti e degli interessi delle parti assistite, che devono essere difesi con diligenza e professionalità.
  3. La promozione della correttezza e della lealtà nel rapporto tra avvocato e cliente, che deve essere basato sulla reciproca fiducia e collaborazione.
  4. La salvaguardia dell’immagine e della reputazione della professione forense, che deve essere esercitata con dignità e rispetto delle regole deontologiche.
  5. La prevenzione e la repressione di comportamenti illeciti o scorretti da parte degli avvocati, attraverso l’adozione di sanzioni disciplinari in caso di violazione delle norme deontologiche.

In sintesi, le norme deontologiche sono finalizzate a garantire la corretta e professionale esercizio della professione forense, a tutela degli interessi delle parti assistite e dell’immagine della professione stessa.


👉 Archivio NL

✔️ Privacy policy