No, non è opportuno invitare un futuro testimone di una causa a prendere un gelato. Il Codice Deontologico Forense (CDF) prevede che gli avvocati debbano mantenere un comportamento corretto e rispettoso nei confronti di tutte le persone coinvolte in una causa, compresi i testimoni (art. 55 cdf). L’invito a prendere un gelato potrebbe essere interpretato come un tentativo di influenzare il testimone o di ottenere informazioni riservate. Inoltre, potrebbe essere considerato un comportamento non professionale e sanzionabile dal Consiglio Distrettuale di Disciplina (CDD) o dal Consiglio Nazionale Forense (CNF). Ti consiglio di mantenere un comportamento professionale e di rispettare le regole deontologiche previste dal CDF. In questi termini, Corte di Cassazione (pres. Rovelli, rel. Di Palma), SS.UU, sentenza n. 12183 del 12 giugno 2015.


👉 Archivio NL

✔️ Privacy policy