Secondo il parere del Consiglio Nazionale Forense (CNF) n. 57 del 15 novembre 2019, non è espressamente previsto l’impedimento per un componente di un Consiglio dell’Ordine di assumere la difesa di un iscritto davanti al Consiglio di Disciplina del distretto al quale appartiene il Consiglio dell’Ordine di cui fa parte. Tuttavia, il parere rileva che ciò potrebbe essere considerato inopportuno in considerazione delle prerogative dei Consigli dell’Ordine in materia di procedimento disciplinare, come la nomina dei componenti dei Consigli di Disciplina e le facoltà processuali dei Consigli dell’Ordine. In definitiva, anche se non vi è un divieto esplicito, potrebbe essere considerato inopportuno che un consigliere dell’Ordine assuma la difesa di un iscritto davanti al Consiglio di Disciplina del distretto in cui l’Ordine stesso è ubicato. Tuttavia, è importante consultare il Codice Deontologico Forense e le disposizioni specifiche dell’Ordine di riferimento per verificare se vi siano eventuali restrizioni o raccomandazioni relative a questa situazione.


👉 Archivio NL

✔️ Privacy policy