Regolamento CNF n. 2/2014 sul Procedimento disciplinare

(Approvato dal Consiglio nazionale forense nella seduta del 21 febbraio 2014 ed entrato in vigore il 1° gennaio 2015)

Titolo I – Dei consigli distrettuali di disciplina forense (artt. 1 – 9)

Capo I – Composizione e funzionamento (artt. 1 – 3)

Art. 1 – Composizione dei Consigli distrettuali di disciplina

Art. 2 – Funzionamento del Consiglio distrettuale di disciplina

Art. 3 – Spese di gestione

Capo II – Competenza (artt. 4 – 9)

Art. 4 – Competenza per il procedimento disciplinare

Art. 5 – Conflitto di competenza

Art. 6 – Casi di astensione e ricusazione

Art. 7 – Ricorso per ricusazione

Art. 8 – Decisione sulla ricusazione

Art. 9 – Provvedimenti in caso di accoglimento della ricusazione

Titolo II – Del procedimento disciplinare (artt. 10 – 31)

Capo I – Disposizioni generali (art. 10)

Art. 10 – Principi generali e norme applicabili

Capo II – Notizia dell’illecito disciplinare (artt. 11 – 13)

Art. 11 – Notizia dell’illecito disciplinare

Art. 12 – Iscrizione nel registro riservato

Art. 13 – Divieto di cancellazione

Capo III – Fase istruttoria preliminare (artt. 14 – 19)

Art. 14 – Costituzione della sezione competente per la fase istruttoria preliminare e del consigliere istruttore

Art. 15 – Comunicazione all’incolpato e fase istruttoria preliminare

Art. 16 – Conclusione della fase istruttoria preliminare e deliberazione della sezione competente

Art. 17 – Approvazione del capo di incolpazione e relativa comunicazione

Art. 18 – Conclusione fase istruttoria e deliberazione della citazione a giudizio

Art. 19 – Archiviazione

Capo IV – Citazione a giudizio (artt. 20 – 21)

Art. 20 – La citazione a giudizio

Art. 21 – Comunicazione e contenuto della citazione a giudizio

Capo V – Fase dibattimentale e discussione (artt. 22 – 24)

Art. 22 – Dibattimento

Art. 23 – Prove utilizzabili

Art. 24 – Discussione

Capo VI – Fase decisoria (artt. 25 – 31)

Art. 25 – Deliberazione della decisione

Art. 26 – Pronuncia della decisione

Art. 27 – Decisione di non luogo a provvedimento disciplinare

Art. 28 – Richiamo verbale

Art. 29 – Decisione di condanna

Art. 30 – Sanzioni disciplinari

Art. 31 – Notificazione della decisione

Titolo III – Della sospensione cautelare (art. 32)

Art. 32 – Sospensione cautelare

Titolo IV – Della impugnazione delle decisioni disciplinari (art. 33)

Art. 33 – Impugnazione delle decisioni del Consiglio distrettuale di disciplina

Titolo V – Dell’esecuzione delle decisioni disciplinari (artt. 34 – 35)

Art. 34 – Esecutività della decisione disciplinare

Art. 35 – Esecuzione della decisione disciplinare

Titolo VI – Della riapertura del procedimento disciplinare (art. 36)

Art. 36 – Riapertura del procedimento disciplinare

Titolo VII – Dei poteri ispettivi e di controllo del Consiglio Nazionale Forense (art. 37)

Art. 37 – Poteri ispettivi e di controllo del C.N.F.

Titolo VIII – Disposizioni finali e transitorie (artt. 38 – 39)

Art. 38 – Disciplina transitoria per i procedimenti disciplinari pendenti alla data di insediamento del Consiglio distrettuale di disciplina

Art. 39 – Entrata in vigore

👉 Archivio NL

✔️ Privacy policy